lo spazio del traduttore

– dove le idee scelgono nuove lingue

Lo spazio ideale del traduttore – come possiamo immaginarlo con una semplice descrizione?

Perché ne parlo come uno spazio ideale? Perché per me ideale è la mia professione che amo e esercito da oltre sei anni. Il mio spazio l’ho creato gradualmente, visto che all’inizio questo piccolo ambiente di lavoro conteneva solo la mia scrivania, una poltrona e un mobiletto basso per apporgiarvi il modem WI-FI.

Ora l’ho arricchito con altri arredi e supellettili, ho scelto sempre i pezzi più importanti a colpo sicuro perché era cosi’ che me lo immaginavo finito quando ho iniziato ad arredarlo. Per me è ideale visto che quando mi ci rifugio, vi godo sempre  della massima tranquillità.

Lo stile è quello classico, un arredo capace di trasfondere in un ambiente di lavoro quel senso di comfort tipico dei mobili sapientemente intagliati in legno. Il pavimento è in marmo grigio cristallizzato, mentre le pareti sono rivestite dello stesso legno dei tre mobili principali : la scrivania, la doppia biblioteca e un tavolino basso  posto ad angolo.

La mia poltrona, trapuntata in alcantara color lavanda chiaro, è comodissima anche se molto sporchevole. Ammetto di essere un po’ fissata sull’ordine e la pulizia ma vista la sua tinta piacevole ma chiara, sono solita a pulirla almeno una volta alla settimana, prima spolverandola poi ripassandola con un panno bianco in cotone, leggermente inumidito.

Il soffitto, come nel resto dell’appartamento è fatto a cassettoni in legno laccato color ghiaccio. Ho completato l’arredamento della stanza con due tappeti orientali e due punti luce stile liberty, una al soffitto e l’altra da tavolo, appoggiata accanto a me.

Ecco il mio spazio ideale totalmente realizzato  – vi lavoro almeno cinque ore al giorno e non è escluso che vi ritorni anche per leggere un libro o scrivere un breve scritto per Internet come sto facendo in questo momento. Questi sono momenti di relax che adoro passare in questa stanza, ripeto, il mio spazio ideale, lo spazio di un traduttore che adora il suo mestiere.

Marta Dossi

Traduttrice e interprete di conferenza, lavora come traduttrice freelance da oltre sei anni presso diverse società di traduzioni. La sua specializzazione è la traduzione scientica/farmaceutica visto che ha conseguito una laurea in farmacologia presso l’Università di Toronto.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: